FAQ

Che cos’è il Premio Ronzinante?

E’ un premio dedicato ai giovani Illustratori.

Qual è la caratteristica del premio?

Il concorso intende promuovere e divulgare il patrimonio della cultura della diversità attraverso l’illustrazione per l’infanzia. Lo scopo è quello di incoraggiare la sensibilità di artisti e autori al tema della disabilità.

Chi può partecipare?

Possono partecipare tutti i cittadini iim Europa che abbiano compiuto il 18° anno di età entro il 31/12/2015 e non abbiano superato i 35 anni alla data di scadenza del bando (30-9-2015). È ammessa la partecipazione individuale o di gruppo; in quest’ultimo caso deve essere indicato il capogruppo, a cui verrà eventualmente pagato l’ammontare del premio. Ogni partecipante al concorso, sia in forma singola che in gruppo, può iscriversi una sola volta.

Si devono pagare dei soldi?

Sì, gli illustratori devono inviare €20,00. I soldi serviranno per restituire le opere che non risulteranno vincitrici del concorso.

Se invio le opere e non pago?

L’associazione C.R.E.A. ammette comunque l’opera alla partecipazione del concorso. L’opera resterà però di proprietà dell’associazione. I diritti d’autore saranno comunque dovuti nel caso di sfruttamento dell’opera stessa.

Come devo pagare?

Con un assegno bancario o circolare intestato a Associazione C.R.E.A. d’importo pari a €20,00 quale contributo alle spese di restituzione delle opere e di segreteria.

L’importo può anche essere versato su:

CARTA PAYup di BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA N. 4998073040110366, allegando la ricevuta di versamento;
BONIFICO bancario intestato a Associazione CREA, via del Tricolore, 14, 41049 Sassuolo, IBAN IT24T0538767010000001609273 c/o Banca Popolare Dell’Emilia Romagna – Sportello Sassuolo allegando la ricevuta di versamento;
Direttamente sul sito http://associazionecrea.it/donazioni, specificando Bando Ronzinante 2014.
Quanto si vince?

Il vincitore assoluto del concorso vince €2000.

Vince un solo illustratore?

No, c’è un premio per il miglior illustratore dell’Emilia Romagna, premio BPER (€750) e un premio che verrà assegnato dalla giuria dei bambini (€750).

Posso vincere anche tutti i premi?

Sì, i premi sono cumulabili.

Se vinco sono tenuto a fare qualcosa?

Sì, l’artista vincitore s’impegna a completare l’illustrazione dell’opera messa a concorso, predisponendo un apposito menabò nella forma di albo illustrato. Il vincitore del premio si impegna a consegnare le tavole illustrate definitive in formato cartaceo e digitale. I files dovranno pervenire nel formato nativo di Adobe Illustrator (.ai) o Adobe Photoshop (.psd). Gli elementi che compongono le illustrazioni (personaggi, elementi scenici, background, etc.) dovranno essere salvati e consegnati con i livelli separati. Intese con il direttore artistico stabiliranno il numero delle tavole da presentare all’associazione C.R.E.A. Le illustrazioni non saranno inferiori a 12 (comprese quelle presentate a concorso).

Se le illustrazioni superano le 12?

Se il numero delle illustrazioni commissionate dovesse essere superiori a 12 verrà riconosciuto all’illustratore un incentivo di €100 per ogni illustrazione ulteriore. Per l’eventuale pubblicazione del libro in qualunque forma sarà garantita all’illustratore una royalty di almeno il 20% sugli utili.

Le opere che vincono restano all’associazione?

Le opere premiate potranno essere depositate presso la sede dell’Associazione C.R.E.A. che si impegna ad esporle nelle successive edizioni del premio. I diritti delle opere sono cedute all’associazione C.R.E.A. non in via esclusiva. I promotori di riservano la facoltà di chiedere l’utilizzo delle opere nelle forme consentite dalla legge. Nei casi di utilizzo delle dette opere da parte degli autori in altre pubblicazioni, l’autore si impegna a citare Associazione C.R.E.A. PREMIO RONZINANTE 2015 e l’eventuale titolo vinto.

Chi c’è in giuria?

Livio Sossi, docente di storia e letteratura dell’Infanzia alla facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell’Università di Udine e Capodistria (Slovenia), che la presiederà, Antonella Battilani, illustratrice e docente dell’Istituo “Adolfo Venturi” di Modena, Paolo Domenicani, professionista dell’illustrazione per ragazzi, illustratore freelance, collaboratore di diverse case editrici ed agenzie pubblicitarie, Sonia Maria Luce Possentini, illustratrice e docente della scuola comics di Reggio Emilia e del Master di letteratura iconica dell’Università di Padova, Emilio Varrà, cultore della materia presso la cattedra di Letteratura per l’infanzia e fondatore dell’associazione Hamelin di Bologna, Antonella Vincenzi, responsabile editoriale presso FRANCO COSIMO PANINI.

I componenti potranno anche variare, a giudizio insindacabile dell’associazione C.R.E.A. La giuria dei bambini sarà composta da una rappresentanza degli alunni delle scuole d’infanzia e primarie dei comuni che patrocinano il premio.

Che tipo d’illustrazione serve per partecipare?

I partecipanti dovranno inviare due tavole originali inedite che illustrino due sequenze narrative dell’opera in concorso. Per il 2015 viene proposto “I viaggi di Gulliver di J. Swift.

Posso disegnare qualunque cosa?

Una sequenza narrativa è obbligatoria. Si tratta di illustrare un Gulliver che potrà essere riconoscibile per la Sindrome di Sotos, una delle due tavole dovrà mettere in risalto il tema del punto di vista, riassumibile nella frase: “grande o piccolo è solo questione di paragoni”. La seconda un qualsiasi episodio delle avventure di Gulliver.

Ci sono vincoli di tecnica o formati?

Le illustrazioni potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica nel formato minimo di cm 24X48 o in proporzione, ovviamente esclusi gli eventuali margini. Nel caso si tratti di formato digitale, l’illustrazione deve rispettare il formato indicato per il cartaceo e avere una risoluzione minima di 300 dpi, deve inoltre essere salvata in formato JPG alla massima qualità. Il mancato rispetto del formato o delle proporzioni è motivo di esclusione.

L’orientamento delle tavole deve essere orizzontale o verticale?

L’illustratore è libero di usare il foglio come meglio crede. Scelto il verso, le due tavole dovranno utilizzare lo stesso formato.

Dove devo spedire e quando?

I lavori dovranno essere consegnati o spediti porto franco entro il 30 settembre 2015 (farà fede il timbro postale), al seguente indirizzo: ISTITUTO D’ARTE “A. VENTURI” – Via E. RAINUSSO, 66 – 41124 MODENA. Sulla busta dovrà essere scritto C.R.E.A. – PARTECIPAZIONE PREMIO RONZINANTE 2015. Per motivi di organizzazione saranno valutati solo i lavori che perverranno entro il 5 ottobre 2015.

Devo mandare solo le tavole?

No, oltre alle tavole in originale, dovrà essere spedito all’associazione, anche la scheda debitamente compiuta e firmata e una chiavetta USB o un altro supporto di memoria con la scansione dei lavori. Si può decidere anche di inviare la scansione tramite https://www.wetransfer.com

E se lavoro in digitale?

Nessun problema, ma non è consentita la presentazione della sola versione digitale. Bisogna stampare i lavori ed inviarli anche in cartaceo.

C’è una scheda di partecipazione?

Sì, la scheda è allegata al bando. E’ importante che la scheda sia compilata in tutte le sue parti e firmata.

Posso inviare il mio curriculum?

Sì, barrando la casella nella scheda di partecipazione.

Esattamente cosa significa il vincolo potrà essere riconoscibile per la Sindrome di Sotos?

Significa semplicemente che gli illustratori hanno la possibilità di raccontare la disabilità di Gulliver nella prima tavola attraverso la Sindrome di Sotos. Basta che si intuisca tale disabilità. Per la seconda tavola l’illustratore è totalmente libero.